martedì 1 settembre 2009

Il cuore ha le sue ragioni, che la ragione non conosce.

Così recita un celebre aforisma di Pascal. Chi mi conosce mi ha sentito spesso dire questa cosa... ritengo sia l'unica spiegazione possibile per tanti comportamenti "razionalmente inspiegabili", come il continuare a farsi del male correndo dietro ad una persona che dice di amarti e poi ti manca continuamente di rispetto, o il rimanere fossilizzati nel doloroso ricordo di un sogno infranto all'alba della sua realizzazione...
Riflettevo su quanto questa frase possa dare un senso a quello che mi sta succedendo... è possibile che la ragione governi i sentimenti? O forse il cuore lacerato da tante ferite è incapace di battere ancora per qualcuno? O è soltanto paura di ricadere in quel baratro da cui forse non sono ancora uscita? Si può decidere "razionalmente" di stare con un'altra persona?
Se qualcuno facesse a me questo discorso probabilmente direi che forse non è la persona giusta... e se non fosse così? Se invece bastasse concedersi un po' di tempo per buttare giù un muro fatto di delusione e lacrime?
Che confusione...

2 commenti:

  1. Già...Il cuore ha le sue ragioni, che la ragione nn conosce..parole sante!!!!

    Non penso che ci si possa innamorare di una persona...o anche semplicemente ricominciare da capo, solo con il volerlo fare, o meglio illudere il cuore di essere guarito perche la ragione lo illude di questo!! Penso che tra i due c'è e ci sarà sempre una guerra continua di cui nn si conoscerà mai il vincintore...Però penso che il cuore e la ragione si inseguano come la notte con il giorno, come il sole con la luna...l'una nn puo fare almeno dell'altro...
    Sono convinta che...la ragione serve a supereare tante difficoltà, ma facendo qst nn ci si deve dimenticare del cuore, delle sue emozioni...insomma...nn bisogna soffocare ogni suo battito, altrimenti poi nn batterà più per nessuno.
    Essere troppo razionali..nn è sempre la cosa giusta...nn ci deve essere un perché, o una risposta in cosa...a volte le cose accadono perchè devono accadere, e sono bellissime per qst motivo!!! Per nn parlare del passato, fa parte di noi e lo sarà per sempre, ci fa essere quelli che siamo...e tu qst lo sai meglio di me! Ma è passato...e si arriva a un certo punto che bisogna prendere i ricordi e conservali in una scattolina, dove potremo rispolverare i suoi ricordi ogno qual volta lo vorremo. Però, tesoro, nn possiamo viverci dentro...perchè a un certo punto la scattola diventerà stretta...e il tuo cuore, la tua ragione, avranno volgia di espolare spazzi nuovi!...credici...e ricorda...sei stupenda qnd ridi...tvb!!!!

    RispondiElimina
  2. Io i miei ricordi li ho messi in una scatola chiusa nell'armadio tanto tempo fa e so di aver voltato pagina, anche se questa pagina è ancora bianca... sono lì con la penna in mano, aspettando l'ispirazione, quel non so che, quel qualcosa che mi farà ricominciare a scrivere il romanzo di questa mia tormentata vita... non posso e non voglio tornare indietro, ma non sono capace, o forse solo mi manca il coraggio di andare avanti... o magari serve solo la spinta giusta ;) Si vedrà!

    RispondiElimina